pagina in preparazione
beatles.jpg
Cotroneo Roberto

Chiedimi chi erano i Beatles
Con questa lunga lettera al figlio Andrea, Roberto Cotroneo racconta la musica attraverso storie, ricordi, pensieri e grandi suggestioni. Con grande semplicità e passione Roberto Cotroneo, che ha studiato per anni pianoforte, narra la musica di Mozart e Beethoven, Chopin e Brahms. Ma anche quella di John Lennon edi Nino Rota, i tanghi argentini di Astor Piazzola e il jazz di Keith Jarrett, le ninne nanne che cullano i bambini e le "canzonette" che anche se non lo vogliamo riempiono le nostre giornate. Ne esce un racconto leggero, fitto di nostalgie, punteggiato di uomini che nella notte fischiettano un motivo a una finestra, di fantastici viaggi in carrozza in paesi lontani e di incontri bizzarri con musicisti dei secoli passati.
canzone.jpg
Dessen Sarah

Ti dedico una canzone
Owen non ama la musica, Owen vive per la musica. Lavora con la musica, cammina con la musica, parla attraverso la musica. E dopo la musica, nella "religione" di Owen, c'è la verità: lui crede che negarla o semplicemente nasconderla non serva a nulla. Annabel invece è una di quelle ragazze che apparentemente hanno tutto: bellezza, bravura, popolarità, amicizia. Ma a lei sembra di non avere più niente da quando la sua migliore amica la evita. E il perché è una verità scomoda che non ha il coraggio di tirare fuori. Una verità sepolta come i desideri che non riesce a esprimere, le decisioni che non riesce a prendere. Fino a quando in questo mondo ovattato e triste, pieno di bugie di cristallo, arriva Owen, per insegnarle a non giudicare, ma solo ad ascoltare: ad ascoltare la musica, ad ascoltare se stessa, a far esplodere il suo cuore.
alba.jpg
Sclarandi Chiara

Sei chiara come un'alba
Una confessione. Senza finzioni, senza abbellimenti, senza ritegno. Lei si chiama Chiara Alba. Un omaggio di sua madre e di suo fratello, fans di Vasco già prima che lei nascesse, alla più idilliaca canzone che il rocker di Zocca abbia scritto. Albachiara. Chiara Alba è una ragazza come tante. Si veste come capita, non fa niente per attirare l'attenzione. È curiosa, tenera, sincera. È intelligente. Le piace studiare e andare in giro con le amiche. Capisce le cose al volo. È chiara come un'alba. Ma diventa un'altra, più irrazionale e forse più vera, quando si tratta del suo idolo, Vasco, e della sua ossessione. Incontrarlo. E allora il racconto è che per amore di Vasco può accadere qualsiasi cosa. Rientrare in anticipo da un corso di inglese a Londra, correre a Zocca, la terra promessa, inseguendo una speranza del tutto campata in aria, lanciare nel cortile della casa di Vasco una miriade di reggiseni, attraversare l'Italia con tre amici squattrinati per vedere tutti i suoi concerti, odiare chiunque ne parli male, non riuscire a innamorarsi di nessun altro, bere, fumare, riprendersi, arrossire, mentire, fargli la posta per ore fuori dall'albergo, soffrire come un cane, litigare con le amiche, svegliarsi in piena notte, andare a dormire in pieno giorno. Insomma tutto questo per lui. Chiara Alba parla di sé e di tutte le altre Chiare, le fan di Vasco. Del popolo di ragazze e ragazzi che sa a memoria tutte le sue canzoni, e che d'estate migra al seguito del suo tour in un grande rito iniziatico. Questo libro sincero ci porta dritti al cuore del linguaggio poetico del Blasco, fatto di parole che si ripetono, di frasi che restano in sospeso. Una sorta di monologo interiore che ha coinvolto milioni di ragazzi. E Chiara Alba ce ne restituisce l'atmosfera emotiva con dolcezza, passione e anche umorismo.
chitarra.jpg
Sonnenblick Jordan

Una chitarra per due
Quando un ragazzo, per dare una scossa a quelle due entità estranee che sono diventati i suoi genitori, decide di ubriacarsi, prendere la macchina della madre e schiantarsi contro uno gnomo da giardino, non sembra una idea particolarmente brillante. D'altronde, come biasimarlo? I suoi si sono separati da poco e suo padre esce con la sua ex maestra delle elementari. E poi, avere sedici anni non è facile, specialmente quando si ha a che fare con il misterioso universo femminile. Solo quando suona la sua chitarra elettrica si sente bene. In paradiso.(da IBS)
sogno.jpg
Sfondrini - Zanforlin
A un passo dal sogno
Mattia ha due grandi passioni, due motivi che gli fanno stringere i denti ebattere il cuore: la danza e Giada. La danza l'ha scoperta per caso, BillyElliot della provincia lombarda: "Quando ballo tutto corre a mille, chiudo gliocchi ed è come se nuotassi nell'aria, non penso più a niente, mi vengonoidee... rivedo amici d'infanzia... urlo come un pazzo". Giada l'ha conosciutanella scuola di "Amici", lungo la strada verso lo stesso sogno. L'ha notatache ascoltava l'iPod con la testa appoggiata al finestrino del pullman. Certevolte però è così difficile far uscire allo scoperto i sentimenti, passaredagli sms alla realtà. E Laura Pausini sembra aver capito tutto mentre canta:"Vivimi senza paura / che sia una vita o che sia un'ora...". Questa è unastoria d'amore e di entusiasmo, batoste e soddisfazioni, amicizia etradimenti, complicità e paura, fatica, pazzie, slanci. La stessa sostanza dicui sono fatti i vent'anni. E lezione dopo lezione, sfida dopo sfida, Mattiascopre che sta imparando qualcosa, non solo come ballerino.
CUORESTELLE.jpg
Sfondrini - Zanforlin

Fra il cuore e le stelle
"Devo scegliere fra l'amore e la carriera, fra il cuore e le stelle..."
Mattia ha vinto Amici. E si risveglia felice e frastornato, immerso nel sogno fino al collo. Ma adesso c'è la vita da affrontare.
C'è il successo che esalta e stordisce, che stanca e talvolta delude. C'è che certi giorni vorresti solo chiuderti in una stanza con Giada e "muoia sotto un tram / più o meno tutto il mondo". C'è Giada, appunto e soprattutto, e la voglia e la paura di far diventare adulto il vostro amore, di entrare insieme a lei nel tubo di SuperMario e skippare di livello. E c'è anche la domanda che non se ne vuole andare dalla testa: amo lei o sono soltanto innamorato dell'amore? C'è la passione per la danza che ti pulsa sotto pelle e che ti prende a schiaffi ogni volta che minacci di tradirla. Ci sono le cose che succedono, che se ne fregano di te e accadono comunque. C'è Amici, con i nuovi ragazzi della scuola, e fa così strano trovarsi in mezzo a loro. C'è la voglia e la condanna di diventare grandi, di dover fare delle scelte importanti: l'amore o la carriera, il cuore o le stelle?
Fra il cuore e le stelle è il seguito di A un passo dal sogno, il romanzo che ha conquistato i giovani lettori di tutta Italia. Anche qui ci si emoziona, si ride, si sogna. Anche qui realtà e fantasia, fatti accaduti veramente dentro la scuola e avventure da romanzo si mixano in un cocktail che fa girare piacevolmente la testa. Anche qui si arriva in fondo senza fermarsi mai, come in una sfida di danza durante la finale.
VOLA.jpg
Sfondrini - Zanforlin

Vola via con me
Sta succedendo qualcosa di strano dentro la scuola di Amici. A Marcello, ballerino dal ciuffo asimmetrico su una faccia da impunito, piace Viola, cantante con il carattere tostissimo e il fisico da Barbie mignon. Ma parecchio gli piace, tipo che avrà guardato tremila volte le sue foto su Facebook, soprattutto quella in cui lei è in costume, sorride e sembra che stia per darti un bacio. Anche a Viola piace Marcello. Insomma, i due si innamorano così, naturalmente, perché l'amore fra ragazzi non ha bisogno di troppe parole. Lui, Peter Pan della Magliana, e lei, dolcissima Campanellino, volano leggeri e armoniosi, come in una coreografia ben riuscita. Ma allora cosa c'è di strano? C'è che Marcello scambia qualche sguardo e messaggio di troppo con chi proprio non dovrebbe. Qual è il segreto che sta per scuotere Amici? Chi è la "strega" a cui tutti danno la caccia? E, soprattutto, come andrà a finire? Dopo "A un passo dal sogno" e "Fra il cuore e le stelle", Chicco Sfondrini e Luca Zanforlin tornano in libreria con il terzo romanzo di Amici. C'è ancora l'amore, la ricerca del sogno, ma anche il punto di vista degli insegnanti, e un mistero che, fra un sorriso e un batticuore, trascina fino all'ultima pagina. Di nuovo realtà e finzione si fondono e, come tengono a precisare gli autori: "Ogni somiglianza e riferimento a persone realmente esistite o a cose effettivamente accadute è da ritenersi puramente casuale, ma non vuol dire che non sia mai successo niente di simile".
beatlespaperback.jpg
Turner Steve

Paperback Beatles - Le storie, i personaggi, i segreti dietro tutte le canzoni dei Fab Four

Chi erano Polythene Pam e Mr. Kite? Ha un senso la frase «Ob-la-di Ob-la-da»? I Beatles, i primi performer rock ‘n’ roll a essere anche autori del proprio materiale, innalzarono la qualità del songwriting pop oltre la banalità fino a portarla al livello dei grandi dell’era della canzone, Gershwin, Porter, Berlin; i loro testi sono tra i più analizzati nella storia della musica popolare. In questo libro, Steve Turner, giornalista musicale e autore di biografie, rivela tutto quanto sta alla base di ogni canzone dei Fab Four: niente aneddoti, opinioni personali o semplici sensazioni, ma solo la verità, così come gli è stata rivelata per mezzo di approfondite interviste con i personaggi che hanno fornito lo spunto per alcune canzoni dei Beatles e con molti di coloro che vissero in prima persona la storia del quartetto di Liverpool.
ALTAFEDELTA.jpg
Hornby Nick

Alta fedeltà
In una Londra irrequieta e vibrante, le avventure, gli amori, la passione per la musica, i sogni e le disillusioni di una generazione di trentenni ancora pieni di voglia di vivere. Romanzo che ha inaugirato il nuovo filone della letteratura "confessionale" maschile.











































Con questa lunga lettera al figlio Andrea, Roberto Cotroneo racconta la musicaattraverso storie, ricordi, pensieri e grandi suggestioni. Con grandesemplicità e passione Cotroneo che ha studiato per anni pianoforte, narra lamusica di Mozart e Beethoven, Chopin e Brahms. Ma anche quella di John Lennon edi Nino Rota, i tanghi argentini di Astor Piazzola e il jazz di Keith Jarrett,le ninne nanne che cullano i bambini e le "canzonette" che anche se non lovogliamo riempiono le nostre giornate. Ne esce un racconto leggero, fitto dinostalgie, punteggiato di uomini che nella notte fischiettano un motivo a unafinestra, di fantastici viaggi in carrozza in paesi lontani e di incontribizzarri con musicisti dei secoli passati.